Dalla raccolta di tappi di plastica alla donazione di cani guida a non vedenti e disabili

Perché raccogliere i tappi di plastica? Perché un gesto che fa bene all'ambiente, aiuta a donare cani guida a chi ne ha bisogno.

cane guida

Alzi la mano chi è stato coinvolto da amici, parenti e colleghi almeno una volta in una raccolta di tappi di plastica. Abbiamo sempre dato una mano, perché a noi non costava niente tenere da parte tappi di bottiglie che erano destinati alla raccolta differenziata. Ma vi siete mai chiesti a cosa servissero quelle raccolte? In alcuni casi anche a donare cani guida a non vedenti e disabili.

Si tratta di un piccolo gesto, che per qualcuno può essere un grandissimo regalo. Da più di 10 anni il progetto veneto di raccolta tappi Amico dell’Ambiente aiuta associazioni e scuole italiane a rendere realtà i propri sogni. Come è successo con un'organizzazione no profit di Selvazzano Dentro, in provincia di Padova: Puppy Walker addestra e dona cani guida a persone ipovedenti e non vedenti e cani da assistenza a persone con disabilità motoria. Dal 2016 grazie alla raccolta dei tappi di plastica può finanziare i suoi progetti.

La raccolta di tappi di plastica 2019, nei soli primi mesi di quest'anno, ha permesso di raccogliere più di 3890 chilogrammi, consegnati poi ad Imball Nord Srl, l’azienda veneziana leader nel recupero, riciclo e riutilizzo degli imballaggi. I tappi vengono pagati 0,20 €/kg. Così da consentire all'organizzazione, formata da circa 60 soci e 30 volontari, di sostenere le proprie attività, come ricorda Paola Boaretto, presidente di Puppy Walker:

Abbiamo scelto questa forma di autofinanziamento perché i contributi dati dalle istituzioni non sono sufficienti per sostenere il costo complessivo di un addestramento, che varia dai 15 mila ai 18 mila euro. Inoltre, le necessità delle persone a cui l’associazione rivolge la propria opera richiedono un importante impegno economico.

Così tante persone hanno potuto avere la possibilità di ottenere un valido aiuto come quello dei cani guida.

Foto Pixabay

  • shares
  • Mail