Scarsa autostima: il supporto sociale aiuta davvero?

Il supporto sociale è davvero utile per le persone che hanno una bassa autostima? La risposta vi sorprenderà. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

supporto sociale

Il supporto di amici e familiari è essenziale per proteggere la salute fisica e psicologica delle persone, ma un nuovo studio rivela che i veri effetti benefici non riguardano proprio le persone che ne hanno più bisogno, ovvero quelle con scarsa autostima.

Lo studio ha infatti dimostrato che il sostegno sociale percepito non aiuta le persone con bassa autostima quando si prende in considerazione una misura della salute fisica, ovvero l'infiammazione. Tuttavia, pare che il supporto sociale possa invece migliorare la salute di coloro che già hanno una buona stima di sé.

Le persone con alta autostima hanno già dei vantaggi rispetto a quelle con bassa autostima, e il sostegno sociale le aiuta solo ulteriormente

spiegano i membri della Ohio State University, il cui studio è stato pubblicato sulle pagine della rivista on line Health Psychology.

Per analizzare la questione, gli esperti hanno esaminato un campione di 1.054 adulti sani, ed hanno studiato i livelli di un marker di infiammazione - una proteina nel sangue chiamata Proteina C-reattiva (CRP) - per determinare come fosse correlata ai livelli di autostima e al supporto sociale percepito.

Livelli più elevati di CRP indicano livelli più elevati di infiammazione. I partecipanti hanno valutato il loro livello di sostegno da parte di coloro che erano più vicini, tra cui famiglia, amici e coniuge. Hanno anche completato un questionario che misurava i loro livelli di autostima, ed hanno scoperto che l'aumento del supporto sociale percepito era legato a valori più bassi di CRP, un indicatore di infiammazione dannosa, ma solo nelle persone con una maggiore autostima. Le persone con bassa autostima non hanno invece ottenuto alcun beneficio per la salute dopo aver ricevuto il sostegno sociale.

Le persone con una visione di sé negativa possono effettivamente sentire più stress quando qualcuno cerca di aiutarle

spiegano gli autori dello studio, secondo i quali questi risultati potrebbero contribuire allo sviluppo di strategie di intervento più efficaci per ridurre l'infiammazione legata allo stress in coloro che hanno una bassa autostima.

via | ScienceDaily
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail