La carne rossa fa male? Ecco quanta dovremmo mangiarne

carne rossa

Sembra ormai assodato: la carne rossa, soprattutto se consumata in quantità eccessive, non è il cibo più salutare al mondo. Anzi, un nuovo studio, pubblicato da British Medical Journal Open, conferma quanto già osservato in altre ricerche, ribadendo che limitare il consumo di carne rossa aiuterebbe a ridurre l'incidenza di gravi malattie.

I benefici per la salute di una riduzione del consumo di questo alimento sarebbero anche indiretti, perché contribuirebbe anche a ridurre le emissioni di anidride carbonica, con vantaggi facilmente intuibili sia per l'ambiente, sia per il benessere dell'uomo.

Studi precedenti hanno dimostrato che ogni 50 grammi in più di carne rossa mangiata in una giornata il rischio di malattie coronariche aumenta del 42%, mentre quelli di diabete di tipo 2 e di cancro all'intestino si alzano, rispettivamente, del 19 e del 18%. Secondo questa nuova analisi per un uomo passare da un consumo medio di carne rossa di 91 grammi al giorno a 53 grammi al giorno ridurrebbe il rischio di malattie coronariche, di diabete e di cancro all'intestino di una percentuale variabile dal 3 al 12%. Per ottenere lo stesso risultato una donna dovrebbe scendere dai 54 ai 30 grammi al giorno. Per quanto riguarda, invece, l'ambiente, le stime ottenute nello studio parlano di una riduzione delle emissioni di gas serra pari a 0,45 tonnellate per persona all'anno.

Secondo gli autori

i benefici per la salute forniscono una ricompensa a breve termine perché le persone facciano cambiamenti favorevoli all'ambiente e quindi potrebbe dare una piccola spinta all'umanità verso un futuro sostenibile. Le raccomandazioni alimentari non dovrebbero più essere basate solo sugli effetti sulla salute.

In altre parole, consumare meno carne non sarebbe solo una scelta “egoistica” e anche giustificazioni diverse dai benefici immediati sulla propria salute sono validi motivazioni per decidere di ridurre le quantità di questo cibo nella propria dieta.

Via | EurekAlert!
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail