Se la mamma è in sovrappeso, il latte materno è diverso

La composizione del latte materno nelle madri con peso normale è differente rispetto a quella delle madri in sovrappeso. Ecco cosa rivela un nuovo studio.

latte materno

La composizione del latte materno nelle donne in sovrappeso è diversa rispetto a quella delle donne normopeso. A rivelarlo è un nuovo studio pubblicato online sul The American Journal of Clinical Nutrition, secondo cui le variazioni nei metaboliti delle piccole molecole presenti nel latte materno rappresentano possibili fattori di rischio per l'obesità infantile.

È noto che l'obesità materna è uno dei fattori che predicono l'obesità infantile, una condizione che aumenta a sua volta il rischio di diabete di tipo 2 e una serie di altre complicazioni di salute.

Il nostro obiettivo è quello di identificare i primi fattori di rischio che predicono l'obesità nei bambini

spiegano gli autori dello studio, i quali hanno analizzato il latte materno e le misure del corpo dei bambini (grasso e muscoli) a un mese e a sei mesi di età, in un campione di 35 coppie madre-bambino. Le madri sono state classificate in base all'indice di massa corporea (BMI) prima della gravidanza, e gli esperti hanno analizzato la concentrazione di 275 singoli metaboliti presenti nel latte materno.

A un mese di età, sono stati trovati 10 metaboliti che differenziavano le madri in sovrappeso o obese da quelle normopeso. Di questi, quattro sono stati identificati come derivati del nucleotide e tre sono stati identificati come carboidrati complessi chiamati oligosaccaridi, che possono alterare il microbiota intestinale. A sei mesi di età, le analisi hanno invece rivelato che 20 metaboliti differivano nelle madri in sovrappeso rispetto a quelli presenti nelle madri più magre. Inoltre, l'adenina presente nel latte delle madri obese o in sovrappeso era associata a un maggiore aumento di peso nei neonati.

I nostri risultati suggeriscono che uno specifico mix di fattori - derivati nucleotidici e carboidrati complessi - potrebbero essere obiettivi terapeutici per migliorare il profilo del latte materno e possibilmente proteggere i bambini dall'obesità.

Questa ricerca rappresenta un passo in avanti nella comprensione del fatto che il peso e la salute di una madre possono influenzare le caratteristiche del latte materno e, a sua volta, possono quindi influire sulla salute del bambino. I ricercatori stanno gettando le basi per gli interventi - dieta, uso di farmaci o esercizio fisico - che possono dunque migliorare la qualità del latte materno nelle madri in sovrappeso e obese.

via | ScienceDaily
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail