I benefici della logopedia per i bambini autistici

Scopriamo quanto è importante la figura del logopedista per le persone autistiche.

autismo

L’autismo è una malattia molto complessa, che richiede un approccio multidisciplinare e l’aiuto di figure come quella del neuropsichiatra infantile, dello psicologo, la figura del fisioterapista, del nutrizionista e anche del logopedista. Quest’ultima è una figura fondamentale per le persone che soffrono di autismo, poiché grazie al suo lavoro può aiutare il bambino a interagire con il mondo, stimolandone le abilità, la comunicazione, la capacità di lettura e scrittura e anche le relazioni sociali.

A parlarne, in occasione della Giornata Europea della Logopedia 2019 (che si è tenuta lo scorso 6 marzo), è stata Tiziana Rossetto, presidente della Federazione dei Logopedisti, che ha sottolineato:

In funzione della complessità della malattia e delle differenti manifestazioni è importante che al primo sospetto ci si rivolga al pediatra, in grado di osservare con parametri corretti come gioca e comunica il bambino, creando situazioni per capire le maggiori difficoltà, monitorando nel tempo l'evoluzione della potenziale sintomatologia di malattia, oppure inviando a un centro di cura specializzato per avviare un trattamento multidisciplinare che si avvale di più figure professionali: il neuropsichiatra infantile, lo psicologo, il fisioterapista, il terapista della neuropsicomotricità e terapista occupazionale, il nutrizionista, il logopedista.

Gli esperti spiegano inoltre che anche i genitori dovrebbero essere coinvolti nelle sedute 'terapeutico-educazionali', in particolar modo se le capacità di comunicazione del bambino sono molto compromesse, in modo da apprendere i migliori modi per comunicare con il proprio bambino.

via | Ansa
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail