Angelica keiskei koidzumi, la pianta che rallenta l’invecchiamento

Gli antiossidanti della spirulina e le proprietà antinfiammatorie di curcuma e cannella rallentano l'invecchiamento della pelle

Restare giovani per sempre è impossibile, però possiamo fare molto per prevenire i segni del tempo e invecchiare nel migliore dei modi. Secondo un nuovo studio internazionale, pubblicato su “Nature Communications”, esiste un composto naturale, appartenente alla classe dei flavonoidi, che rallenta l’invecchiamento cellulare in lieviti, vermi, topi e in colture di cellule umane. Questa sostanza si trova nell’ Angelica keiskei koidzumi, una pianta tipica della medicina tradizionale giapponese. E sappiamo che il popolo più longevo è proprio quello del Giappone.

La sostanza in questione stimola un processo di riciclo dei componenti cellulari chiamato autofagia(red). In sostanza permette di rallentare il declino cellulare. L’ Angelica keiskei koidzumi è nota come ashitaba e le proprietà “miracolose” sono contenute nelle foglie. Gli esperti hanno dimostrato che il flavonoide presente nell'Angelica, il 4,4′-dimetossicalcone, è realmente in grado di rallentare l’invecchiamento cellulare in lieviti, vermi e cellule umane in coltura.

Visualizza questo post su Instagram

This flowering beauty is Ashitaba (Angelica keiskei-koidzumi), a native of the southernmost island of Japan. It is a medicinal food plant which contains vitamin B12 and a host of other good things called chalcones (yellow sap in second slide). Chalcones and flavonoids are referred to as secondary metabolites. What does this mean? My best understanding: primary metabolites are the basic vitamins and minerals that you need in order to not die, the things in the nutritional profile on your cereal box... the secondary metabolites are slightly more complex molecules that your body can readily use to boost its systems to a higher level. They are often anti-inflammatory, antioxidant, and so forth. It’s what makes “superfoods” super. Anyway, Ashitaba is a super-duper food and you can eat it like celery. It is easily grown in our area and likes rich, compost soil. Seeds originally from @strictlymedicinalseeds . #ashitaba #angelicakeiskeikoidzumi #angelica #medicinalfood #medicinalgarden #medicinalplants #superfood #superduperfood #organicforlife #organicfarming #organicplants #chalcones #flavinoids

Un post condiviso da Noey Turk (@yesyesnursery) in data:

Ovviamente si tratta solo di uno studio, seppur molto interessante, condotto su modello animale. Sono necessari ulteriori approfondimenti per comprendere meglio il funzionamento di questa sostanza e l’efficacia sull’uomo.

Via | LeScienze

  • shares
  • Mail