Come depilare le parti intime

Qualche consiglio per depilare le zone più delicate del corpo preservando la salute e il benessere.

Zone intime routine

La depilazione delle parti intime non è semplice: sono zone molto delicate, in cui facilmente possono svilupparsi arrossamenti e infiammazioni. Come fare? In linea di massima inguine e ascelle andrebbero affrontate con l’aiuto di un esperto, soprattutto se è un metodo invasivo. Scegli quindi un’estetista di fiducia, che possibilmente lavori in modo pulito (strumenti sterilizzati, bastoncini usa e getta, realmente gettati via dopo l’uso e via così).

Se opti per il fai da te, il metodo più veloce è sicuramente il rasoio. Attenzione però perché nella zona bikini la pelle si irrita molto facilmente. Il consiglio quindi è quello di usare lamette, con almeno tre lame, adatte al corpo (body), possibilmente usa e getta. Insapona poi molto bene la zona e passa poi la lametta. Quando hai finito, stendi della crema idratante.

L’alternativa potrebbe essere la crema, soluzione totalmente indolore, con cui molte donne scelgono di praticare anche la depilazione totale. Fai attenzione però perché sono altamente chimiche e queste sostanze possono irritare la pelle e le mucose. Controlla poi sempre che la crema che hai in casa sia in buono stato (non scaduta e non aperta da più di 6 mesi).

L’epilatore elettrico non è amico di tutte le donne e, onestamente, non è consigliato per le parti intime, soprattutto le zone più interne. Se hai quindi da sistemare la zona inguinale esterna, va bene, altrimenti lascia perdere. E la ceretta? Il problema della ceretta è sempre lo strappo. Occhio a non causarti delle lesioni: è meglio farsela sempre fare da qualcuno, considerato che ci sono anche delle zone in cui da sola non saresti in grado di arrivare.

  • shares
  • Mail