Camminare all'aperto con il freddo fa bene alla salute

Passeggiare anche quando fa freddo fa molto bene al corpo e alla mente: bastano anche solo 10 minuti al giorno.

Molto spesso quando fa freddo si tende a stare in casa o a preferire lo sport al chiuso a quello aria aperta. In realtà, secondo gli esperti, fare lunghe passeggiate in inverno fa molto bene alla salute e all’umore. Quali sono i benefici? Rafforza anche il sistema immunitario e aiuta a non alterare il ritmo naturale veglia-sonno, inoltre favorisce il sorriso. John Sharp, psichiatra specialista del ‘disturbo affettivo stagionale’ (Sad) al Beth-Israel Deaconess Center di Boston, ha commentato:

"La tendenza a restarsene al chiuso quando fa freddo è naturale, ma non è una buona ricetta per sentirsi meglio. Troppa poca luce del sole produce stress, influisce sul benessere psico-fisico e ci rende più pessimisti e affaticati".

Come mai aiuta il buon umore? Perché stare alla luce naturale del sole, anche quando il cielo è coperto, stimola la produzione della serotonina, l’ormone della felicità, che durante l’inverno raggiunge sempre i livelli minimi. Varie ricerche hanno dimostrato che la cosiddetta ‘terapia della luce’ aiuta a combattere la depressione stagionale.

Stare all’aria aperta, inoltre, stimola la produzione di vitamina D, la quale attiva il rilascio di serotonina (nota come ‘ormone del buonumore’), rafforza l’assorbimento del calcio, combatte le infiammazioni e potenzia il sistema immunitario. Sono sufficienti 10 minuti di attività fisica all’aperto per godere di questi benefici. Insomma, non siate pigri: uscite e godete dei benefici dell’aria aperta.

  • shares
  • Mail