Le emozioni influenzano anche la risposta immunitaria

Lo stato d’animo influenza anche la nostra risposta immunitaria. Ecco cosa rivela un nuovo studio.

emozioni

Una nuova ricerca rivela che l'esposizione frequente alle emozioni negative può avere un impatto importante sul funzionamento del sistema immunitario. Molti studi hanno già dimostrato che l'esposizione cronica a fattori come stress, ansia e stati d'animo negativi in genere può influire in larga misura sulla salute fisica, e che i sentimenti di angoscia possono aumentare il rischio di eventi cardiovascolari, come l'ictus.

Il nuovo studio rivela adesso che gli stati d’animo negativi possono effettivamente cambiare il modo in cui funziona la nostra risposta immunitaria, e sono associati a un maggior rischio di infiammazione.

Lo studio è stato condotto dai membri della Pennsylvania State University nello State College, ed è stato pubblicato sulla rivista Brain, Behavior, and Immunity. Gli autori hanno mappato i profili emotivi dei partecipanti, ed hanno valutato la risposta immunitaria dei volontari raccogliendo campioni di sangue per esaminare la presenza di marker di infiammazione.

L'infiammazione avviene naturalmente, come parte della risposta immunitaria, quando il corpo reagisce alle infezioni o alle ferite. Tuttavia, alti livelli di infiammazione sono associati a scarse condizioni di salute e a una serie di condizioni croniche, come l'artrite.

Le persone che hanno sperimentato stati d'animo negativi diverse volte al giorno per lunghi periodi di tempo tendevano ad avere livelli più elevati di biomarker di infiammazione nel sangue, tuttavia gli esperti spiegano che sperimentare stati d'animo positivi (anche per un breve periodo di tempo, prima della raccolta del campione di sangue) è associato a livelli di infiammazione più bassi, ma solo nei partecipanti di sesso maschile.

via | MedicalNewsToday
Foto da iStock

  • shares
  • Mail