Obesità nei bambini: la prevenzione inizia a scuola

Le politiche nutrizionali all’interno della scuola possono migliorare la salute dei giovani e ridurre il loro rischio di obesità e sovrappeso. Ecco cosa rivela un nuovo studio.

Obesità scuola

Essere in sovrappeso o obesi nella prima fase della vita può influire negativamente sulla salute per tutta la vita, contribuendo allo sviluppo di una serie di malattie croniche come l'ipertensione, il diabete e la depressione, che riducono la produttività e l'aspettativa di vita. Un nuovo studio rivela adesso che le politiche nutrizionali all'interno della scuola, e i programmi che promuovono abitudini alimentari più sane tra gli studenti limitano l'aumento dell'indice di massa corporea (BMI).

Lo studio è stato pubblicato sull’American Journal of Preventive Medicine, ed ha seguito quasi 600 studenti di 12 scuole.

Nelle scuole con politiche nutrizionali e programmi migliorati, gli studenti hanno avuto traiettorie più sane dell'indice di massa corporea nel tempo, e alla fine dello studio hanno riferito comportamenti più sani rispetto ai loro coetanei delle scuole in cui non vi erano politiche e programmi nutrizionali.

Questi risultati sostengono fortemente le precedenti politiche di amministrazione che hanno fornito cibo più sano per tutti i bambini nelle scuole pubbliche

fanno sapere gli autori, i quali aggiungono che gli interventi nutrizionali nelle scuole esaminate includevano la garanzia che tutti i pasti scolastici soddisfacessero i criteri nutrizionali federali, una newsletter con informazioni nutrizionali per gli studenti e le loro famiglie, campagne a livello scolastico per limitare le bevande zuccherate e incoraggiare l’assunzione di acqua, e la limitazione dell'uso di cibo o bevande come ricompensa per le prestazioni accademiche o per il buon comportamento.

via | Eurekalert
Foto da iStock

  • shares
  • Mail