Bustine del tè plastic free: Clipper lancia le prime tea bag vegetali 100% senza plastica

Presto nei negozi le prime bustine di tè al 100% senza plastica, con una base totalmente vegetale

Tè senza plastica

La notizia farà piacere agli amanti del tè e degli infusi, soprattutto a quelli che fanno anche attenzione ai dettagli. Come le bustine del tè, quelle che per i comuni mortali sono un innocuo sacchetto di tessuto non tessuto, ma che invece nascondono oscuri segreti.

Di che stiamo parlando? Del polipropilene, una plastica che viene usata nell'industria alimentare per confezionare le bustine delle tisane e dei tè, impiegata per fare in modo che il prodotto non esca e che il materiale che racchiude fiori e foglie, non si lasci andare facilmente.

Dicevamo, la buona notizia a tal proposito. Clipper, un'azienda inglese ormai piuttosto famosa anche in Italia, ha deciso di cambiare rotta, producendo le prime tea bag 100% plastic free e a base vegetale, così da limitare l'inquinamento plastico, ma anche permettere un sano compostaggio delle bustine usate.

Le nuove tea bag saranno 100% biodegradabili, realizzate con tessuto non sbiancato, non geneticamente modificato e sigillate con un biopolimero mixato con l'abaca, anche conosciuta come Canapa di Manila, una fibra vegetale che deriva dall'omonima pianta delle Filippine.

L'annuncio dell'azienda è arrivato a seguito di una petizione che ha mobilitato tutto il Regno Unito, in cui si chiedeva ai produttori di tè di ridurre la presenza di materie plastiche nei propri prodotti. Il che viene incontro anche alle ultime disposizioni dell'Unione Europea, che metterà al bando la plastica usa e getta a partire dal 2021.

Per tornare alle bustine di tè della Clipper, per il momento in commercio ci sono ancora i vecchi stock di confezioni che vanno smaltiti. Appena questo avverrà, sugli scaffali dei supermercati si potranno trovare le nuove bustine eco-compatibili, totalmente senza plastica.

Via | House Beautiful
Foto | iStock

  • shares
  • Mail