Tunnel carpale: le cause, i sintomi e i trattamenti adeguati

Tunnel carpale: le cause, i sintomi e i trattamenti adeguati

La sindrome del tunnel carpale consiste nella compressione del nervo mediano che passa nel palmo della mano. La compressione del nervo può riguardare entrambe le mani e può peggiorare se il polso viene esteso più volte, per esempio utilizzando la tastiera o il mouse.

 

Cause

La compressione del nervo causa gonfiore e infiammazione, tuttavia questa condizione può essere legata ad alcune situazioni particolari come il diabete, le disfunzioni tiroidee, ipertensione, artrite reumatoide, fratture del polso.

 

Sintomi

Intorpidimento delle prime tre dita della mano, formicolio e debolezza muscolare al punto che vengono rilasciati oggetti. Il disturbo risulta essere particolarmente fastidioso durante il sonno.

 

Trattamenti

Per evitare l’intervento chirurgico si può provare ad adottare alcuni comportamenti come evitare i movimenti ripetuti del polso, assumere antinfiammatori per il dolore e utilizzare apposite stecche per tenere fermo il polso di notte.

Si possono applicare impacchi di ghiaccio per lenire il dolore e si devono interrompere tutte quelle attività che richiedono sforzi con il polso.

Si ricorre alla chirurgia quando il disturbo diventa talmente grave da impedire le normali attività.

E’ opportuno inoltre curare le altre condizioni o patologie alla base della sindrome, per esempio l’artrite reumatoide.

Tunnel carpale, rimedi naturali

Ai trattamenti farmacologici per la cura della sindrome si possono affiancare rimedi naturali. Erbe e piante infatti possono costituire un valido supporto nell’alleviare il dolore.

Tuttavia anche i rimedi naturali possono interferire con i farmaci per cui prima di ricorrere a qualsiasi rimedio è opportuno rivolgersi al medico.

 

Ecco i rimedi naturali più efficaci tutti ad azione antinfiammatoria

  • Arnica – l’arnica è molto efficace per ridurre il dolore. Basta un massaggio al polso con una pomata apposita.
  • Boswellia – La Boswellia può essere assunta sottoforma di integratore in capsule e anche questa agisce da antinfiammatorio naturale.
  • Zenzero – la spezia antinfiammatoria per eccellenza può essere assunta fresca o in polvere oppure sottoforma di integratore. Basta assumere 2 cucchiaini di zenzero in polvere due volte al giorno o fare un impacco di zenzero tritato da mettere sul polso dolente.

 

 

Supplementi integrativi

  • Vitamina B6/vitamina B2 – l’associazione tra queste due vitamine riduce sensibilmente il dolore anche se l’assunzione prevede almeno 3 mesi di trattamento per ottenere risultati apprezzabili.
  • Astaxantina – l’integrazione con questa sostanza ha dimostrato, non solo di ridurre dolore e infiammazione, ma di rendere il polso più mobile, quindi meno rigidità e più facilità di movimento.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog