Rischio di influenza: attenzione ai mezzi pubblici

L’influenza viaggia sui mezzi pubblici. Lo conferma un nuovo studio.

Mezzi pubblici influenza

L’influenza viaggia (anche) sui mezzi pubblici. A confermarlo è un nuovo studio recentemente pubblicato sulla rivista Environmental Health, e condotto dai membri dell’Univerità di Bristol, i quali spiegano che i pendolari della metropolitana di Londra potrebbero correre maggiori rischi di essere contagiati dall’influenza, dal momento che proprio il trasporto pubblico contribuirebbe alla diffusione delle infezioni come – appunto – l’influenza.

Per giungere a questa conclusione, gli esperti hanno esaminato il flusso dei pendolari che quotidianamente utilizzano i trasporti pubblici sotterranei di Londra, ed hanno constatato che i più alti tassi di casi di influenza si sarebbero registrati nei quartieri in cui vi sono poche linee sotterranee. A spiegare la ragione di questo fenomeno sono gli stessi autori, secondo i quali

i passeggeri che iniziano il loro viaggio in questi quartieri devono cambiare linea una o più volte in incroci trafficati come King's Cross, per raggiungere la loro destinazione finale.

Gli autori aggiungono inoltre che i tassi di contagio più bassi (almeno per quanto riguarda le infezioni la cui trasmissione avviene per via aerea, come l’influenza) si sarebbero registrati nei quartieri in cui meno persone utilizzano il trasporto pubblico, o in quelli in cui vi sono più linee sotterranee. Questo perché in queste zone è possibile effettuare un viaggio più rapido, con un conseguente minor contatto con persone che potrebbero avere l’influenza.

via | Ansa
Foto da iStock

  • shares
  • Mail