Il mondo sarà deserto

Il mondo sarà deserto

di Gianluigi Filippelli Uno dei film più belli e visionati che abbia mai visto è stato Dune del 1984, di David Lynch, una trasposizione quanto mai fedele per atmosfere e situazioni dell'omonimo romanzo di Frank Herbert.Herbert, e questo leggendo il romanzo è evidente, dietro il pianeta Dune descrive un possibile scenario futuro per la Terra: […]

di Gianluigi Filippelli

Uno dei film più belli e visionati che abbia mai visto è stato Dune del 1984, di David Lynch, una trasposizione quanto mai fedele per atmosfere e situazioni dell'omonimo romanzo di Frank Herbert.
Herbert, e questo leggendo il romanzo è evidente, dietro il pianeta Dune descrive un possibile scenario futuro per la Terra: il pianeta Dune, infatti, è una immensa distesa desertica a causa delle alte temperature medie durante il giorno, con alcune oasi altamente tecnologiche, grandi città dove tenere il deserto lontano, e una serie di dispositivi necessari per sopravvivere tra le dune. Senza addentrarmi troppo nel particolare, la popolazione rimasta invece fuori da queste città ha trovato modi alternativi di sopravvivere all'ambiente estremamente ostile del pianeta: in ogni caso, rispetto alla Terra degli anni Sessanta (e anche rispetto alla nostra) c'è un profondo cambiamento di stile di vita. Secondo una recente ricerca condotta dai climatologi del MIT questo potrebbe essere il destino della Terra, considerando che, con circa il 90% di probabilità, entro il 2100 la temperatura del pianeta aumenterà da 3,5° a 7,4°.

Continua a leggere su Science Backstage

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog