Quali sono i sintomi dell'infarto in corso nelle donne

Sintomi infarto nelle donne

Come riconoscere i sintomi dell'infarto in una donna? Tradizionalmente siamo abituati a pensare a dolori al petto e al braccio sinistro, ma in realtà sono diversi i segnali che ci potrebbero indicare l'inizio di un problema cardiaco grave.

Una sensazione improvvisa di stanchezza, problemi di respirazione con il fiato corto, dolori diffusi in tutto il corpo, ansia che può durare anche per molti giorni prima dello scatenarsi dell'evento cardiaco vero e proprio. E sono proprio le donne a sottovalutare questi sintomi, aumentando così le possibilità di decesso per infarto. Come riconoscere allora i sintomi di un imminente infarto?

Sicuramente la fatica può essere considerata come un sintomo di un infarto. Una sensazione che, soprattutto le donne, divise tra famiglia e lavoro, provano costantemente: bisogna però stare attenti alla "qualità" dello spossamento. Se la stanchezza è improvvisa, eccessiva e se causa anche altri danni, meglio chiedere consiglio al medico.

Anche ansia e agitazione improvvise possono essere annoverati tra i sintomi di un infarto tra le donne. Anche disturbi legati al sonno, soprattutto in soggetti che non sono soliti soffrire di tali patologie, possono essere un ottimo indicatore di una condizione di salute non proprio perfetta.

Occhio anche al respiro: se avete frequentemente la tosse, una tosse secca e fastidiosa, soprattutto quando siete sdraiate, e se fate particolare fatica a respirare, anche se non siete affaticate o non state svolgendo nessun lavoro pesante, meglio rivolgersi al medico.

Altri sintomi che possono far pensare ad un problema cardiaco sono il bruciore di stomaco, indigestione, nausea, vomito, vertigini, sudorazione improvvisa e senza alcuna motivazione apparente, dolori diffusi in tutto il corpo con senso di oppressione.

Tutti questi sintomi non vanno sottovalutati in nessun caso, ma in particolar modo se siete soggette a pressione alte, se avete problemi alla circolazione del sangue o se in famiglia ci sono altri casi di infarto.

Foto | © TM News

Via | Lifestyle di Yahoo

  • shares
  • Mail