Capelli in gravidanza e dopo il parto, come curarli?

Durante la gravidanza i capelli sono forti e luminosi, dopo il parto invece appaiono sfibrati e tendono a cadere.

Perdita di capelli dopo la gravidanza

Molto spesso in gravidanza si vivono momenti di fragilità e a farne le spese sono soprattutto i capelli e i denti. In più di un’occasione abbiamo detto che non bisogna rinunciare al dentista. E per i capelli? Durante i nove mesi dovrebbero comparire più forti grazie agli ormoni. L’aumento degli estrogeni dovrebbe bloccare il ciclo di crescita e caduta del capello si blocchi, lasciando che cadano poi tutti insieme dopo il parto.

Un altro elemento fondamentale è la prostaciclina, un lipide prodotto dalla parete delle arterie e contenuto nella placenta che stimola la crescita dei capelli perché agisce come vasodilatatore, favorendo la maggiore irrorazione sanguigna dei tessuti, e quindi anche del cuoio capelluto.

Spiegano gli esperti di Humanitas. Si possono tingere? Il consiglio generico è quello di non fare trattamenti a contatto con la radice. È entrata nel dettaglio Alessandra Narcisi, dermatologa di Humanitas.

“Nel corso degli anni, le formulazioni dei prodotti per capelli sono notevolmente migliorate e le tinture oggi utilizzate sono decisamente più delicate rispetto ad alcuni decenni fa. Seguendo alcune raccomandazioni, anche la donna in gravidanza che vuole coprire qualche capello grigio precoce, oppure desidera ravvivare il proprio colore naturale dei capelli, può continuare a fare la tinta senza temere di danneggiare il proprio bambino: effettuare la tinta non più di una volta al mese, a partire dal terzo mese durante l’intera gestazione, scegliere prodotti delicati privi di sostanze potenzialmente tossiche quali ammoniaca, resorcina, PFD (parafenilendiamina), preferire colorazioni a ossidazione leggera, cioè tinture semipermanenti senza ammoniaca che mantengono la colorazione dei capelli fino a sei-otto lavaggi e, in genere, hanno un potere coprente e riflessante inferiore a quelli permanenti che contengono ammoniaca e sostanze ossidanti e diminuire il normale tempo di posa”.

E dopo il parto? Dopo la nascita del bambino i capelli potrebbero apparire secchi, sfibrati, diffiili da gestire. Questa volta la responsabile è la prolattina, che indebolisce la chioma, cui si deve sommare la stanchezza e la mancanza di sonno. Fate attenzione alla dieta, puntando su cibi ricchi di vitamine e sali minerali, come frutta, verdura, uova, frutta secca, cereali, carne rossa e legumi. E poi nutrite i capelli con impacchi idratanti.

  • shares
  • Mail