I rimedi per la febbre estiva, cosa fare per stare meglio?

febbre estiva

In estate il termometro può salire non solo per le temperature tipiche di questa stagione, ma anche a causa della febbre estiva. Il nostro organismo, infatti, può ammalarsi anche con il bel tempo e tra i sintomi che possono comparire c'è anche la febbre.

A scatenarla possono essere motivi diversi: da veri e propri microbi (come i virus parainfluenzali), ai più semplici sbalzi di temperatura causati dal passaggio dal torrido caldo delle strade all'aria fredda (più che fresca) “sparata” dai condizionatori negli ambienti chiusi. La febbre, inoltre, può essere sintomo dello stress accumulato durante l'anno lavorativo o causato dai cambiamenti dei ritmi di vita durante le vacanze. Da ultimo, il colpo di calore, che surriscalda letteralmente il corpo e può far salire la febbre anche al di sopra dei 40 °C.

Per aiutare il sistema immunitario ed evitare di far aumentare la temperatura è bene evitare gli ambienti troppo caldi o troppo freddi, seguire un'alimentazione ricca di frutta e verdura, bere molta acqua e riposarsi. I farmaci che, invece, aiutano ad abbassare la febbre quando, ormai, ne siamo già vittime sono gli stessi che si assumono durante l'inverno, ad esempio il paracetamolo o l'ibuprofene.

Nel caso in cui il responsabile della febbre estiva sia un virus possono comparire anche sintomi gastrointestinali. Anche in questo caso basta assumere farmaci che riducano la temperatura e riposarsi per un paio di giorni. Eventualmente è possibile scegliere alcuni rimedi naturali contro i cosiddetti “raffreddori estivi”, come l'echinacea, che stimola l'immunità naturale, lo zenzero, dalle proprietà antivirali, la vitamina C e, nel caso in cui la febbre sia associata a gola secca, gargarismi con acqua, sale e curcuma.

In caso di febbre associata al colpo di calore, invece, bisogna tenere conto della disidratazione alla base del problema. La temperatura può essere abbassata rinfrescando il corpo con dell'acqua, ma è anche fondamentale reintegrare i liquidi persi bevendo abbondantemente. E' anche possibile assumere erbe tradizionalmente utilizzate per abbassare la temperatura corporea, ad esempio Scutellaria baicalensis, Sambucus nigra, Salix, Achillea millefolium e pepe di cayenna. Fra i rimedi omeopatici indicati contro la febbre ci sono, invece, la belladonna e il glonoinum (nitroglicerina). Prima di utilizzare le erbe è però meglio chiedere il consiglio del medico, perché possono avere importanti controindicazioni, ad esempio nella gravidanza. Inoltre, l'intervento medico è indispensabile se il colpo di calore è grave e la febbre è molto alta.

Via | Natural News; C.Health; University of Maryland Medical Center; TantaSalute
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail