Localizzatori GPS per persone autistiche, l'apertura del Ministro Grillo

Il Ministro della Salute Grillo apre alla possibilità di fornire di localizzatori GPS le persone affette da autismo.

persone autistiche

Il Ministro della Salute Giulia Grillo risponde su Facebook all'appello per la sicurezza di tutte le persone affette da autismo, lanciato dal giornalista Gianluca Nicoletti. Anche in seguito alla storia della piccola Iushra, la ragazzina dispersa nel bosco dove si trovava insieme agli operatori che avevano portato un gruppo di ragazzi fuori per la gita di un giorno, il giornalista chiede che si possa procedere con uno studio per realizzare un localizzatore salvavita Gps personalizzato.

Il giornalista è il papà di Tommy, un ragazzo autistico. Nicoletti sottolinea che i ricercatori del team del +Lab del Politecnico di Milano, diretto da Marinella Levi, hanno già pronto lo studio di una cover della componente elettronica che possa rispondere alle esigenze di una persona affetta da autismo.

I giovani designer ed esperti in stampa 3d sono disponibili a fare uno studio sui materiali e sull’ergonomia dell’oggetto che vorremmo assemblare per il nostro specifico uso di rintracciare un autistico che ha perso l’orientamento.

Il Ministro Giulia Grillo risponde così su Facebook:

Sono vicina alle persone autistiche e alle loro famiglie, così come a tutti i cittadini fragili, e volentieri raccolgo proposte per impegnarci insieme a migliorarne nel concreto le condizioni di vita.

Il ministro sottolinea che si deve fare di tutto per evitare che si ripetano casi come quello della piccola Iushra. E' proprio di oggi la notizia che le ricerche della ragazzina sono finite, anche se il padre è ancora speranzoso di poterla riabbracciare:

Piccola mia, lo so che sei molto intelligente, fisicamente forte. Sono convinto che puoi farcela, siamo qui ad aspettarti e non smetteremo di cercarti altrove.

La bambina è scomparsa da 12 giorni  nei boschi nei pressi di Serle, sull’altopiano carsico di Cariadeghe.

  • shares
  • Mail