Salute: il tuo medico ti ascolta davvero?

Il vostro medico vi ascolta davvero? Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Medico

Il vostro medico vi ascolta davvero? Un nuovo studio rivela che, in media, i pazienti hanno circa 11 secondi di tempo per spiegare i motivi della loro visita prima che vengano interrotti dai loro medici. Inoltre, solo un dottore su tre offre ai pazienti un'adeguata opportunità di descrivere la loro situazione medica. Lo studio, pubblicato sulla rivista Springer, è stato condotto analizzando i pochi minuti iniziali di consultazioni tra 112 pazienti e i loro medici. Questi incontri sono stati videoregistrati in varie cliniche degli Stati Uniti, ed hanno fatto emergere delle situazioni davvero inaspettate.

In poco più di un terzo dei casi (36%), i pazienti sono stati in grado di mettere al primo posto il loro modo di esporre il problema medico per il quale si sono rivolti al dottore. Ma i pazienti che hanno avuto la possibilità di elencare i loro disturbi sono stati comunque interrotti sette volte su dieci, in media nell’arco di 11 secondi da quando avevano iniziato a parlare. I pazienti che non sono stati interrotti, hanno finito di spiegare il loro problema entro circa sei secondi.

Se fatte con rispetto e con il miglior interesse nei confronti del paziente, le interruzioni del discorso possono chiarire o focalizzare la conversazione, e quindi essere utili per i pazienti. Tuttavia

spiegano giustamente gli autori dello studio

sembra piuttosto improbabile che un'interruzione, anche per chiarire o mettere a fuoco, possa essere utile nella fase iniziale dell'incontro.

Questo tipo di approccio, unito alla mancanza di tempo e al burnout sperimentato dai medici, possono ostacolare un approccio più centrato sul paziente.

I nostri risultati suggeriscono che siamo lontani dall'ottenere cure focalizzate sul paziente.

via | ScienceDaily

Foto da iStock

  • shares
  • Mail