Lavarsi le mani correttamente riduce le contaminazioni in cucina

Le persone non si lavano le mani correttamente. Il rischio? Quando sono in cucina possono contaminare i cibi.

Cropped shot of a man preparing a healthy meal at home

L’igiene è importante, soprattutto quando si tocca il cibo. La maggioranza delle persone non sa come lavarsi le mani mentre si cucina, e quando prepara un piatto rischia di contaminare tutto l'ambiente. A sostenerlo è uno studio del dipartimento dell'agricoltura statunitense, pubblicato sul proprio sito, secondo cui quasi l'80% di un campione non esegue gli step fondamentali della pulizia neanche se viene mostrato loro un video che li spiega.

Entriamo un po’ più nel dettaglio: sono state coinvolte 383 persone, che hanno dovuto preparare un hamburger con insalata. Per verificare il rischio contaminazione la carne cruda era stata contaminata con un virus innocuo, e metà dei partecipanti era stata preparata con un video che spiegava le principali precauzioni da prendere in cucina.

Che cosa è accaduto? Nel 97,5% dei casi, i partecipanti hanno commesso qualche errore nel lavarsi le mani, e nell'80% non avevano strofinato le mani con il sapone per almeno 20 secondi, lo step fondamentale per eliminare eventuali contaminanti. Questi errori hanno portato a diverse contaminazioni.

"Quasi metà delle persone hanno contaminato i contenitori delle spezie usati mentre preparavano gli hamburger, e l'11% ha lasciato il virus sulle maniglie del frigorifero e sui rubinetti. Ancora più preoccupante è che il 5% è riuscito a trasferire il virus dalla carne all'insalata che stava per essere servita. Questo tasso di contaminazione indica che la contaminazione incrociata non è frequente, ma avviene con una certa regolarità".

  • shares
  • Mail