Strabismo nei bambini e negli adulti: tutte le cose da sapere

Cosa dobbiamo sapere in merito allo strabismo dei bambini e degli adulti? Ecco una serie di miti da sfatare!

strabismo

Strabismo nei bambini e negli adulti, cosa dobbiamo sapere? Stiamo parlando innanzitutto di un difetto oculare che solitamente viene riportato nell'età dell'infanzia, anche se i dati ci suggeriscono che oggi colpisce il 4% della popolazione adulta. Le cause dello strabismo sono da ricondursi a una disfunzione dei muscoli oculari: gli occhi deviano leggermente dal loro asse visivo naturale. Ci sono dei casi più gravi in cui questa deviazione comporta anche difficoltà non indifferenti alla vista.

Di solito si pensa che lo strabismo si possa correggere solo da bambini, ma invece gli esperti sottolineano che questa è una falsa credenza. Come sottolineato da Marco Moschi, medico chirurgo specializzato in chirurgia refrattiva in Clinica Baviera, non esiste un limite d'età per operare chi è affatto da strabismo. Il successo dell'intervento varia a seconda della gravità e di alcune caratteristiche del paziente, ma l'età non è compresa nei limiti d'azione.

Lo strabismo in età adulta spesso è causato dal mancato trattamento in età infantile, ma a volte la disfunzione si presenta nuovamente rendendo necessario un secondo intervento. Tra l'altro da adulti lo strabismo può essere provocato in seguito a ictus, traumi, diabete, ipertiroidismo, ma anche problemi neurologici.

Strabismo, cura


I trattamenti per lo strabismo che abbiamo a disposizione oggi sono molti e si scelgono caso per caso. Ci sono occhiali correttivi che risolvono il problema di rifrazione e la deviazione dell'occhio, ma anche trattamenti medico chirurgici, con l'utilizzo di tossina botulinica, ad esempio. E poi c'è la chirurgia tradizionale per cambiare posizione e forza dei gruppi muscolari in uno o in entrambi gli occhi.

Sarebbe meglio intervenire nei primi anni di vita per evitare in futuro problemi alla vista. Ma comunque lo strabismo si può trattare anche in età adulta.

Foto iStock

  • shares
  • Mail