Lo stress a lavoro danneggia anche la salute mentale

Lo stress sul posto di lavoro danneggia anche la salute mentale. Ecco cosa rivela un nuovo studio.

Stress a lavoro

Lo stress sul posto di lavoro mette a rischio anche la salute mentale. A suggerirlo è uno studio pubblicato sulla rivista Lancet Psychiatry, secondo cui fino al 14% dei problemi di salute mentale potrebbero essere prevenuti riducendo lo stress sul posto di lavoro. Per giungere a questa conclusione gli esperti hanno esaminato l'impatto del carico di lavoro, definito come una combinazione fra scarso controllo del lavoro ed elevate richieste lavorative, sulla salute mentale di un campione di 6.870 persone.

I ricercatori hanno cercato di scoprire se le persone che sperimentavano un alto livello di tensione a lavoro all'età di 45 anni avrebbero sviluppato problemi di salute mentale all'età di 50 anni.

Complessivamente, all'età di 50 anni, i partecipanti allo studio che avevano sperimentato un livello di stress a lavoro più elevato correvano fino al 14% in più di rischio di sviluppare una forma di malattia mentale.

I risultati indicano che se fossimo in grado di eliminare le situazioni di tensione sul posto di lavoro, si potrebbe evitare fino al 14% dei casi di malattie mentali comuni

spiegano gli autori dello studio, che aggiungono che per la maggior parte delle persone lavorare rappresenta un ottimo alleato per il proprio benessere mentale, ma questa ricerca suggerisce che le aziende dovrebbero migliorare il livello di benessere dei dipendenti apportando dei cambiamenti sul posto di lavoro. In tal senso, ad esempio, i dirigenti dovrebbero trovare dei modi per aumentare il livello di controllo percepito dai lavoratori sul posto di lavoro, magari mettendo in atto delle iniziative che coinvolgano i lavoratori in quante più decisioni possibili.

via | MedicalNewsToday

  • shares
  • Mail