Amare se stessi: perché è importante e come iniziare a farlo

Amare se stessi può sembrare un’impresa ardua per alcuni, e logica per altri. Ma in realtà, chi riesce davvero ad amarsi? Ecco perché è così importante amare se stessi e alcuni consigli per riuscirci.

Amare se stessi

Amare se stessi non sempre è facile. L'amor proprio e la compassione verso se stessi sono fondamentali per vivere davvero bene, tenendo alla larga depressione e ansia. Imparare ad accettarsi e ad amarsi con i propri pregi e difetti è necessario per ognuno di noi, specialmente per coloro che ogni giorno lavorano duramente e sono costantemente impegnati a superare i propri limiti, per raggiungere un (irraggiungibile) ideale di perfezione. Il più delle volte, quando siamo troppo duri con noi stessi, lo facciamo perché siamo spinti dal desiderio di eccellere e di fare tutto bene.

Ciò ci porta ad essere estremamente autocritici, e quella voce interiore che continua a dirci che avremmo potuto fare molto meglio, non fa altro che allontanarci da quello che dovrebbe essere il nostro vero obiettivo: amarci e accettarci per come siamo.

Studi dimostrano che le persone perfezioniste corrono un più alto rischio di stare male sia mentalmente che fisicamente. Durata della vita più breve, sindrome dell'intestino irritabile, disturbi alimentari, depressione e tendenze suicide sono solo alcuni degli effetti negativi che potrebbero colpirci a causa della nostra voglia di fare sempre tutto alla perfezione, senza concederci la possibilità di commettere errori.

Ma come fare ad amarsi di più, e a concedersi un po’ di tregua per vivere finalmente bene? Ecco alcuni consigli che potrebbero aiutarvi a migliorare la vostra vita:


  1. Mettere a tacere il vostro bullo interiore: il bullo interiore è quella vocina che ci dice che non siamo mai abbastanza (abbastanza bravi, belli, preparati, efficienti, …). Vivere per anni e anni insieme a questo “bullo” ci porta a farci sentire inconsciamente sbagliati ogni volta che si presenta un problema o che non facciamo le cose in modo perfetto.

  2. Perdonare se stessi: per imparare ad amarsi, è necessario perdonare se stessi per gli errori commessi in passato. Tutti commettono errori, ma alcune persone non riescono ad accettare questa semplice verità. In questo modo si innesca un meccanismo che porta a disprezzare se stessi, dando vita a un conflitto interiore che non farà che rovinare la nostra esistenza. Imparate a comprendere che tutti quanti commettiamo errori, e che non c’è nulla di sbagliato nel perdonarsi.

  3. Imparare a volerci bene e a comprendere le nostre emozioni quando soffriamo, falliamo o ci sentiamo inadeguati. Per farr ciò, potrebbe essere utile scrivere su un diario i traguardi che avete raggiunto, ciò che avreste potuto fare meglio, e le sensazioni provate.

  4. Agire facendo ciò di cui si ha bisogno, cercando di non farsi condizionare da esperienze passate, che potrebbero influenzare negativamente il nostro presente e il nostro futuro.

  5. Fare yoga o meditazione: per migliorare la vostra vita sarà utile praticare una disciplina che vi permetterà di entrare in contatto con il vostro “io interiore”, come lo yoga ad esempio, o come la meditazione mindfulness, che vi permetterà di fare chiarezza fra i vostri pensieri, e di vivere la vita con più serenità e semplicità.


Foto da iStock

  • shares
  • Mail