Secchezza vaginale: le possibili cause

Ecco quali sono le possibili cause della secchezza vaginale.

Secchezza vaginale

Quello della secchezza vaginale è un problema comune che interessa generalmente le donne che attraversano il periodo della menopausa. Tuttavia, tale problema può interessare le donne di qualsiasi età, e può essere dovuto a diversi motivi, oltre che alla menopausa. Generalmente la secchezza vaginale è provocata da una riduzione dei livelli di estrogeni, ovvero gli ormoni femminili che mantengono la vagina lubrificata. I livelli di estrogeni possono diminuire, oltre che per la menopausa, anche per altri fattori, come ad esempio:



  • Parto e allattamento

  • Trattamenti per il cancro, compresa chemioterapia e radiazioni

  • "Menopausa chirurgica", che si presenta in seguito all’asportazione chirurgica delle ovaie per qualsiasi motivo

  • Alcuni tipi di farmaci usati per il cancro al seno o l’endometriosi


La mancanza di lubrificazione vaginale può avere un impatto significativo sulla vita sessuale di una donna, poichè causa dolore e disagio durante il rapporto sessuale. Detto ciò, scopriamo quali sono le altre possibili cause di questo problema.


  • Sindrome di Sjogren: si tratta di una malattia autoimmune caratterizzata dall'infiammazione delle ghiandole salivari e lacrimali. I tessuti che rivestono la vagina possono infiammarsi, e potrà quindi verificarsi la il problema della secchezza vaginale.

  • Antistaminici: fra gli effetti collaterali di questi farmaci potrebbe esservi secchezza vaginale e difficoltà a urinare.

  • Antidepressivi: alcuni di questi farmaci presentano effetti collaterali che riguardano la sfera sessuale. Fra questi troviamo appunto la secchezza vaginale, una diminuzione della libido e difficoltà a raggiungere l'orgasmo.


via | MedicalNewsToday

Foto da iStock

  • shares
  • Mail