BPCO: migliora la respirazione con il Tai Chi

Il Tai chi migliora la vita delle persone con BPCO. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Tai Chi

Il Tai Chi rappresenta una valida opzione di trattamento facilmente accessibile per i pazienti con BPCO. A suggerirlo è uno studio pubblicato sulla rivista CHEST®, i cui autori hanno appunto scoperto che questa forma lenta e metodica di esercizio fisico è equivalente alla PR (ovvero alla Riabilitazione Polmonare, un trattamento che richiede la presenza di personale qualificato e strutture specializzate) per migliorare la funzione respiratoria nei pazienti con BPCO (o BroncoPneumopatia Cronica Ostruttiva). Il Tai Chi incorpora stretching, respirazione e movimenti coordinati, e non richiede attrezzature speciali.

Per esaminare i benefici di questa disciplina per i pazienti con BPCO, gli esperti hanno arruolato un campione di 120 pazienti con questa condizione, abitanti della Cina rurale che non avevano mai usato un broncodilatatore. Dopo l'inizio del trattamento quotidiano con indacaterolo, i soggetti sono stati assegnati in modo casuale a uno di due gruppi. Il primo avrebbe ricevuto la tradizionale PR, mentre i membri del secondo gruppo avrebbero seguito delle lezioni di Tai Chi. Sia i membri del gruppo del Tai Chi che quelli della PR hanno mostrato dei miglioramenti nelle loro condizioni di salute, tuttavia, dopo dodici settimane, è emersa una differenza clinicamente significativa a favore del gruppo del Tai Chi.

Dopo le prime 12 settimane, i partecipanti sono stati infatti incoraggiati a continuare con il Tai Chi anche da soli, o con un gruppo della loro comunità; durante questo periodo non è stata fornita alcuna assistenza formale ai pazienti. I membri del gruppo PR avevano invece ricevuto incoraggiamento verbale a rimanere il più attivi fisicamente. Ebbene, dalle analisi sarebbe emerso che il Tai-Chi avrebbe migliorato la salute dei pazienti anche senza il supporto da parte degli specialisti.

Questo studio dimostra che un intervento di esercizio a basso costo è equivalente alla riabilitazione polmonare formale, e questo permette di trattare un maggior numero di pazienti

spiegano gli autori dello studio

L'attività fisica è fondamentale per ridurre i sintomi nella BPCO, ma il nostro studio dimostra che il Tai Chi è un'alternativa praticabile quando non esiste un servizio locale di PR. Incoraggiamo gli esperti di riabilitazione polmonare a considerare il Tai Chi come una terapia alternativa che i pazienti sarebbero quindi in grado di svolgere senza bisogno di supporto, a casa propria.

Foto da iStock

via | ScienceDaily

  • shares
  • Mail