Cos'è l'ortosonnia, il disturbo del sonno perfetto

Lo sapete cos'è l'ortosonnia? E' un disturbo che si manifesta nelle persone che sono ossessionate dal sonno perfetto.

sonno perfetto

Ortosonnia, ne avete mai sentito parlare? E' un disturbo del sonno, una vera e propria ossessione di avere un sonno perfetto, con l'utilizzo di dispositivi elettronici che lo tracciano e ci dicono se abbiamo dormito bene oppure no. Trattandosi di una ossessione non fa mai bene alla nostra salute: dormire bene è importante, a patto di non esagerare con la tracciabilità del sonno perfetto.

L'ortosonnia è nata in seguito al diffondersi dei dispositivi elettronici che tracciano il sonno e il riposo. Si stima che il 10 per cento degli adulti americani indossano uno di questi dispositivi. Le persone che soffrono del disturbo si focalizzano sui risultati ottenuti, facendosi anche auto diagnosi dei disturbi del sonno. Notando che spesso non dormono bene, spesso si cerca in tutti modi e in maniera ossessiva di raggiungere il riposo perfetto.

Uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Clinical Sleep Medicine, condotto dalla Rush University Medical School e dalla Feinberg School of Medicine della Northwestern University di Chicago ha riportato tre casi clinici. Uno di questi riguardava una persona adulta che si era rivolta ai medici per trattare l'irritabilità, la fatica e le difficoltà cognitive che lui individuava nei giorni in cui non dormiva per almeno 8 ore, secondo quanto riportato dal suo dispositivo di tracking del sonno.

Una vera e propria mania, che riguarda tutte quelle persone che hanno un'ossessione per gli orologi che tracciano il sonno, come la durata, l'irrequietezza, il sonno leggero. Proprio guardando ogni mattina i risultati del proprio sonno, si cerca di renderlo migliore. Un comportamento che può far davvero bene alla salute di ognuno di noi, ma che se si trasforma in mania può essere pericoloso.

Foto iStock

Via | Ansa

  • shares
  • Mail