Perdere peso con il tè: quali bere per accendere il metabolismo e bruciare grassi

La classica tazza di tè non è solo un piacevole diversivo delle 5pm, ma può diventare parte integrante della strategia per perdere peso e rimettersi in forma

Perdere peso con il te

Per gli inglesi il classico tè delle cinque del pomeriggio è un rito irrinunciabile, che ritempra il fisico, lo idrata e dona al cervello un po' di sprint in più per affrontare l'ultima parte della giornata. Ma attenzione, perché il tè ha anche molte altre virtù degne di nota.

Se inserito all'interno di una dieta dimagrante e consumato nel modo corretto, può anche aiutarci a rimetterci in forma smagliante. Per perdere peso con il tè bisogna però scegliere le varietà giuste, quelle che hanno effettivamente potere brucia grassi o ci aiutano a riaccendere il metabolismo addormentato.

Secondo Kelly Choi, presentatrice tv americana e autrice del libro The 7-Day Flat Belly Tea Cleanse, consumare 3-4 tazze di tè al giorno, evitando ovviamente quelli confezionati, che contengono zuccheri e coloranti, ma preferendo invece quelli sfusi o in bustina, può aiutarci a perdere peso già in una settimana di trattamento.

Come detto, basta scegliere le tipologie di tè migliori, come le 5 qui di seguito.


  1. Tè verde - Il tè verde è un ottimo brucia grassi, grazie al potere delle catechine, molecole che aiutano proprio lo stoccaggio lipidico. Una ricerca ha dimostrato come inserire il consumo quotidiano di tè verde nella dieta di un gruppo di atleti, abbia contribuito ad una perdita di peso di 2Kg maggiore di questi ultimi, rispetto ai colleghi sportivi a cui non è stato somministrato.

  2. Tè oolong - Il tè oolong, anche conosciuto come tè blu o Black Dragon, è un tipo di tè noto per la sua influenza positiva sul metabolismo. Anche in questo caso le catechine aiutano a distruggere le cellule di grasso, mentre la presenza di teina, maggiore rispetto al tè verde, aiuta i processi metabolici.

  3. Tè alla menta - Questo tipo di tè, che è di fatto un mix fra tè nero e foglie essiccate di menta piperita, vanta proprietà diuretiche, di stimolazione del metabolismo e anche di soppressione della fame. L'essenza di menta aiuta infatti a mitigare il desiderio di cibo.

  4. Tè bianco - Povero di caffeina, i cui livelli sono inferiori anche rispetto al tè verde, il tè bianco è un ottimo antiossidante, grazie ai polifenoli contenuti. Aumenta la lipolisi e blocca la formazione di cellule adipose, contribuendo alla perdita di peso.

  5. Tè rooibos - Non è un vero e proprio tè, in quanto deriva dalla pianta Aspalathus linearis e non dalla Camellia sinensis. Contiene aspalatina, un composto che ha proprietà ipoglicemizzanti e aiuta quindi ad evitare i picchi insulinici, sopprimendo anche la fame.

Ovviamente, prima di inserire il tè nella propria dieta, facciamo attenzione agli effetti collaterali dati dalla teina, quali tachicardia e difficoltà a dormire, ma occhio anche all'eccessivo effetto diuretico che può depauperare il fisico dai sali minerali, soprattutto il ferro.

In caso di anemia, evitiamo un consumo importante di tè per non peggiorare le carenze.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail