Andare a dormire arrabbiati rovina davvero il sonno

Ecco perché non dovreste mai andare a dormire arrabbiati.

Andare a dormire arrabbiati rovina davvero il sonno. A suggerirlo è un nuovo studio condotto dai membri della Iowa State University, secondo cui coloro che sono generalmente più arrabbiati o che si sforzano di mantenere la calma, tenendo dentro tutta la rabbia, dormono peggio rispetto a coloro che tendono ad arrabbiarsi meno. Per giungere a tale conclusione, gli esperti hanno arruolato un campione di 436 volontari, il cui sonno è stato monitorato dopo aver completato un sondaggio volto a valutare la loro capacità di gestire la rabbia (se tendevano quindi ad arrabbiarsi con molta facilità, o se riuscivano a mantenere il controllo anche nelle situazioni più stressanti).

Gli esperti hanno quindi chiesto ai partecipanti come tendono a reagire di fronte a delle provocazioni specifiche, come ad esempio quando ricevevano critiche da parte di altre persone. Infine, i partecipanti sono stati divisi in diverse categorie, in base alla loro reazione di fronte a situazioni che potrebbero causare attacchi di rabbia.

Ebbene, esaminando i dati sarebbe emerso che coloro che tendono ad arrabbiarsi meno avrebbero avuto una qualità del sonno migliore rispetto a coloro che si arrabbiavano più facilmente, o a quelli che reprimevano la rabbia, magari per evitare di dire cose spiacevoli.

Secondo gli autori dello studio, pubblicato sul Journal of Research in Personality, oltre che una causa psicologica, potrebbe esserci anche una ragione “fisica” alla base di questa associazione: i sentimenti di rabbia potrebbero infatti aumentare l’attività cardiovascolare, rendendo quindi più difficile riuscire ad addormentarsi.

via | Daily Mail

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail