Perché la gratitudine fa bene alla salute

Oggi è la Giornata Mondiale della Gratitudine: perché dire grazie fa bene alla salute?

Single felice

La gratitudine fa bene alla salute e, ovviamente, questo sentimento va di pari passo con la felicità. Secondo numerosi studi di psicologia sostengono che comunicare questi stati d’animo positivi migliora le nostre relazioni (nella maggior parte dei casi si hanno più amici), sviluppiamo empatia e soprattutto generiamo ottimismo. La gratitudine genera felicità in chi la prova.

Ma si può imparare la gratitudine? Solo in parte. Al 50% dipende dall’educazione e quindi da fenomeni di socio-culturali, mentre il restante 50 percento è scritto nel nostro patrimonio genetico. Dire grazie è un potente antidepressivo naturale ed è molto importante imparare a esercitarlo correttamente. Proviamoci oggi, che è la Giornata Mondiale della Gratitudine. Pensate che si riflette oltre che sulla mente sul corpo: un atteggiamento grato e positivo comporta una maggiore concentrazione di colesterolo buono nel sangue e una maggiore variazione del battito cardiaco.

  • shares
  • Mail