Psicologia: la mindfulness riduce l’ansia nelle persone obese

La mindfulness riduce la sensazione di ansia e stress nelle persone obese o in sovrappeso. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Psicologia mindfulness

Psicologia - La mindfulness riduce l’ansia e la sensazione di stress nelle persone obese o in sovrappeso. A suggerirlo è uno studio condotto su un campione di donne in sovrappeso o obese, dal quale sarebbe emerso che un programma di Mindfulness based stress reduction (Metodo per la riduzione dello Stress basato sulla consapevolezza) potrebbe effettivamente aumentare i livelli di consapevolezza, e ridurre lo stress in modo maggiore rispetto a quanto potrebbero fare delle semplici raccomandazioni per la salute. Inoltre, i livelli di zuccheri nel sangue a digiuno sarebbero più bassi in coloro che seguono tale programma di mindfulness, e non in coloro che hanno ricevuto solo dei consigli.

Per giungere a tale conclusione, gli esperti hanno arruolato un campione di 86 donne in sovrappeso o obese, le quali sono state seguite per un periodo di 8 settimane; durante tale periodo alcune donne hanno praticato la mindfulness, mentre altre hanno ricevuto delle indicazioni utili per proteggere e migliorare la propria salute.

Esaminando i dati, gli esperti avrebbero constatato che la mindfulness avrebbe significativamente ridotto lo stress percepito dalle partecipanti, ed avrebbe avuto degli effetti benefici anche per quanto concerne i livelli di zucchero nel sangue.

Il nostro studio suggerisce che la MBSR abbassa lo stress percepito e lo zucchero nel sangue nelle donne con sovrappeso o obesità. Questa ricerca può avere delle implicazioni più ampie per quanto riguarda il potenziale ruolo della MBSR nella prevenzione e nel trattamento del diabete nei pazienti con obesità.

via | ScienceDaily

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail