Dormire a pancia in giù aumenta i sogni erotici

dormire a pancia in giù

Volete fare sogni erotici? Dormite a pancia in giù! Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Dreaming, la sensazione di costrizione e di mancanza di respiro generata da questa posizione aumenta proprio la frequenza dei sogni erotici.

La ricerca è stata condotta alla Shue Yan University di Hong Kong, dove è stato chiesto a 670 studenti di rispondere a dei questionari sulla frequenza, l'intensità e il contenuto dei loro sogni e sulla posizione assunta durante il sonno: su un lato, a pancia in giù o sulla schiena. Ne è emerso che chi dorme a pancia in giù prova più spesso sensazioni legate al sesso o di persecuzione, come essere legati, imprigionati o incapaci di muoversi. Nella maggior parte dei casi chi preferisce questa posizione riporta le sensazioni tipiche dell'erotomania, la situazione in cui si crede di avere un ammiratore segreto, che, spesso, è una persona famosa.

Calvin Kai-Ching Yu, autore dello studio, ha commentato così i risultati ottenuti:

Credo che durante il sonno il cervello non sia completamente staccato dal mondo esterno e che gli stimoli, inclusi quelli che originano dall'ambiente, siano probabilmente incorporati nel contenuto del sogno molto più spesso di quanto le persone lo sperimentino o ne siano coscienti. I cervelli incoscienti di chi sogna cercano di dare un senso e anche di utilizzare gli stimoli esterni.

In effetti lo studio ha analizzato il fenomeno del sonno dal punto di vista opposto rispetto a quello da cui siamo soliti osservarlo. Diverse ricerche hanno valutato come un buon riposo sia benefico per la salute, portando ad ipotizzare che garantirsi un numero sufficiente di ore di sonno aiuti addirittura a dimagrire o ad aumentare l'efficacia delle vaccinazioni. Ma, al di là dei consigli sul mangiare poco pesante prima di andare a dormire o sulle posizioni migliori per evitare fastidiosi dolori al risveglio, non si sa ancora molto su come ciò che ci accade attorno mentre dormiamo influenzi i nostri sogni.

Secondo Kai-Ching Yu, però,


questo studio fornisce la prova che i sogni e, in particolare, il loro contenuto possono essere influenzati dalla posizione del corpo durante il sonno.

Via | Daily Mail
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail