TAS alto nei bambini e negli adulti, quali sono i sintomi?

TAS alto

Un TAS alto (titolo antistreptolisinico) indica che, probabilmente, nelle settimane precedenti alle analisi del sangue si è avuto a che fare con lo streptococco. In genere viene eseguito se bambini o adulti che sono stati infettati da questo batterio manifestano sintomi che possono far sospettare che l'infezione abbia dato origine a delle complicazioni.

Infatti se le infezioni da streptococco non vengono trattate adeguatamente con gli antibiotici, magari perché non hanno causato disturbi particolari e, quindi, non è stato possibile accorgersi dell'infezione stessa, possono insorgere complicanze come la glomerulonefrite (nei bambini) o la febbre reumatica (negli adulti).

I sintomi principali della glomerulonefrite sono:


  • affaticamento

  • diminuzione delle energie

  • sangue nelle urine

  • eruzioni cutanee

  • gonfiori dovuti ad accumulo di liquidi

  • pressione alta

La febbre reumatica, invece, si manifesta con:


  • febbre

  • gonfiori e dolore alle articolazioni (anche più di una), soprattutto alle caviglie, alle ginocchia, ai gomiti e ai polsi

  • formazione di piccoli noduli indolori sotto alla pelle

  • movimenti rapidi e a scatti

  • eruzioni cutanee

  • in alcuni casi, problemi cardiaci che provocano affanno respiratorio, palpitazioni o dolore al petto

L'analisi del TAS va eseguita alla comparsa dei sintomi che, di solito, si manifestano nelle settimane seguenti un mal di gola o un'infezione cutanea. E' anche possibile che il medico prescriva di ripetere il test nei 10-14 giorni successivi per controllare se i valori aumentano, diminuiscono o rimangono stabili. Una diminuzione indica che, probabilmente, si sta guarendo dall'infezione. Un TAS alto o in crescita, invece, conferma la diagnosi dell'insorgenza delle complicanze basata sui sintomi.

Via | Lab Tests Online
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail