Dolori mestruali: le cose da sapere prima di assumere antidolorifici

Dolori mestruali: ecco perché non dovreste esagerare con gli antidolorifici.

Dolori mestruali

Soffrire di dolori mestruali è certamente molto fastidioso, e può causare non pochi problemi. Talvolta i dolori sono talmente forti da compromettere lo svolgimento delle nostre normali attività, ed in quei casi generalmente facciamo ricorso ai farmaci antidolorifici. Prima di assumere questi farmaci però, chiedetevi se è davvero necessario. Nella maggior parte dei casi, gli antidolorifici rappresentano certamente il modo migliore per sbarazzarsi del dolore lancinante provocato dalle mestruazioni (ricordate però che il momento giusto per assumere il farmaco è esattamente quando si presenta il dolore).

Se state già assumendo FANS però, o se soffrite di qualsiasi tipo di problema di salute, prima di assumere questi farmaci sarà molto importante consultare il proprio medico. L'uso prolungato di ibuprofene o paracetamolo può infatti causare gravi effetti collaterali, come disturbi della coagulazione e danni al fegato.

Gli effetti collaterali più comuni provocati da questi farmaci sono:

  • Problemi gastrici
  • Mal di stomaco
  • Battito cardiaco irregolare
  • Pressione al torace
  • Vertigini
  • Crampi addominali
  • Diarrea
  • Nausea o vomito

Alla luce di ciò, è chiaro che se non è strettamente necessario, è sempre meglio evitare di assumere antidolorifici per alleviare il dolore mestruale, e optare per altri rimedi che potrebbero aiutarvi ad ridurre il problema, come ad esempio fare sport regolarmente, dormire in posizioni che possano alleviare il dolore, fare dei massaggi sulla parte interessata o fare un bagno o una bella doccia calda.

via | TheHealthSite

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail