Frutta e verdura riducono il rischio di malattie ai polmoni

Mangiare frutta e verdura riduce il rischio di malattie ai polmoni. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Verdura

Mangiare frutta e verdura riduce il rischio di malattie ai polmoni. A suggerirlo è uno studio pubblicato su Thorax, i cui autori hanno trovato un collegamento tra maggiori quantità di frutta e verdura e salute dei polmoni, un collegamento che riguarda sia i fumatori che coloro che non hanno mai fumato o hanno smesso di farlo. Per esaminare la questione, gli esperti hanno monitorato la salute respiratoria di oltre 44.000 uomini di età compresa tra 45 e 79 anni, e li hanno seguiti per una media di 13,2 anni. Ogni partecipante ha completato un questionario alimentare che chiedeva quanto spesso mangiassero 96 diversi alimenti, e hanno fornito informazioni su altezza, peso, livello di istruzione, attività fisica, consumo di alcol e altre abitudini.

Nel complesso, il 63% dei partecipanti aveva fumato a un certo punto della vita, il 24% erano fumatori e il 38,5% non aveva mai fumato. Durante il follow up sono stati registrati 1.918 casi di BPCO (broncopneumopatia cronica ostruttiva), e gli esperti hanno scoperto che le persone che mangiavano 5 porzioni al giorno di frutta e verdura (in particolar modo verdure a foglia verde, peperoni, mele e pere) avrebbero corso un rischio inferiore del 35% di sviluppare questa condizione rispetto a coloro che mangiavano 2 porzioni o meno. Quando la riduzione del rischio è stata esaminata nei fumatori e negli ex fumatori, le percentuali sono state rispettivamente del 40 e del 34% in meno.

Questi risultati confermano il forte impatto del fumo di sigaretta sullo sviluppo della BPCO, e indicano anche che la dieta ricca di frutta e verdura può avere un ruolo importante nella prevenzione della malattia.

via | MedicalNewsToday

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail