L’obesità infantile è ereditata dai genitori?

Il problema dell’obesità infantile è ereditato dai genitori? Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

obesità infantile

Il problema dell’obesità infantile potrebbe essere ereditato in parte dai genitori. A suggerirlo è uno studio condotto dai membri della University of Sussex, secondo cui il 35-40% dell’Indice di massa corporea di un bambino sarebbe ereditato dai suoi genitori. Per i bambini più obesi, la percentuale salirebbe al 55-60%, suggerendo che più della metà della tendenza all'obesità di un bambino è determinata dalla genetica e dall’ambiente familiare. Per giungere a questa conclusione, gli esperti hanno esaminato un campione di 100.000 bambini ed i loro genitori, provenienti da 6 Paesi in tutto il mondo, ed hanno scoperto che la trasmissione intergenerazionale del BMI è approssimativamente costante a circa lo 0,2 per genitore (quindi - spiegano gli esperti - il BMI di ogni bambino è, in media, il 20% causato dalla madre e il 20% dal padre).

Abbiamo scoperto che il processo di trasmissione intergenerazionale è lo stesso per tutti i diversi Paesi.

spiegano gli autori dello studio, che aggiungono:

Questo dimostra che i figli di genitori obesi avranno molte più probabilità di essere obesi quando cresceranno. Questi risultati hanno conseguenze di vasta portata per la salute dei bambini del mondo. Dovrebbero farci ripensare al modo in cui l'obesità è il risultato di fattori familiari, e della nostra eredità genetica, piuttosto che di decisioni prese da noi come individui.

via | MedicalXpress

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail