Come combattere il bruciore di stomaco in gravidanza

Ecco quali sono i sintomi del bruciore di stomaco in gravidanza e come combatterlo.

Gravidanza bruciore di stomaco

Il bruciore di stomaco in gravidanza è un problema molto comune, un problema che comporta una sensazione di bruciore al petto, e che tende a verificarsi più frequentemente nel terzo trimestre. Oltre alla sensazione di bruciore al petto, altri sintomi di questo disturbo possono essere rigurgito, gonfiore, eruttazione e nausea. Questi sintomi tendono a verificarsi generalmente subito dopo aver mangiato, e possono essere prevenuti evitando alcuni alimenti o bevande che tendono ad innescare il disturbo. Fra questi troviamo agrumi (arance, pompelmi, ananas), caffeina, bevande gassate, cibi grassi, cibi piccanti, pomodori e cioccolato.

Oltre a evitare questi particolari alimenti, può essere utile anche consumare piccoli pasti più frequentemente. Invece di tre pasti abbondanti al giorno, consumate 5 o 6 piccoli pasti, ed evitate di mangiare entro 3 ore prima di andare a letto. Per dormire, mantenere la testa in una posizione rialzata utilizzando cuscini extra aiuterà a prevenire il bruciore di stomaco che si verifica durante la notte.

Se questi cambiamenti dello stile di vita non dovessero aiutarvi a prevenire i sintomi del bruciore di stomaco, potrebbe essere il momento di prendere in considerazione l’idea di assumere dei farmaci. Come sempre, è meglio parlare con il medico prima di prendere qualsiasi farmaco, soprattutto se siete in dolce attesa.

Anche se quello del bruciore di stomaco è un problema comune in gravidanza, è particolarmente importante descrivere i sintomi al medico, se sono gravi o se arrivano ad interferire con la normale vita quotidiana della futura mamma.

via | MedicalNewsToday

  • shares
  • Mail