Natale, come smaltire le calorie in eccesso con la minestra di S. Stefano light

Il 26 dicembre, giorno di S. Stefano, per tradizione si dovrebbe mangiar leggero per smaltire le calorie accumulate tra la vigilia e Natale.

soup with salmon, potatoes and millet on a light woody background. tinting. selective focus

Il 26 dicembre, giorno di S. Stefano, per tradizione si dovrebbe mangiar leggero per smaltire le calorie accumulate tra la vigilia e Natale.

Dico "si dovrebbe" perchè in realtà la minestra di Santo Stefano in molte parti d'Italia è sì di verdure, ma accompagnata da cotiche di maiale, o carne e dagli avanzi delle feste.

Se poi si aggiungono le classiche "scorze" di formaggio o la salsiccia, altro che minestra light!

Ecco quindi la ricetta di una minestra leggera accompagnata da qualche crostino di pane senza glutine.

Gli ingredienti comprendono cipolla, carote, sedano, porro, 1 cucchiaio di olio, pepe rosa, sale rosa, 50 gr di lenticchie in scatola, curcuma e zenzero, 3 fette di pane senza glutine tostate in padella.

Per la preparazione basta far rosolare nell'olio le verdure pulite e tagliate a pezzetti, aggiungere il pepe in grani, l'acqua e far bollire dopo aver aggiunto il sale, per circa 40 minuti.

Una volta cotto il brodo preparato si scola filtrandolo dalle verdure. Nel brodo farete cuocere le lenticchie per 5 minuti.

Dopo al brodo riaggiungete le verdure con curcuma e zenzero, infine accompagnate la zuppa con le fette di pane tostato.

 

 

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail