Psicologia: l’importanza degli animali per le persone con malattie mentali

Gli animali domestici rappresentano un vero e proprio sostegno per le persone con malattie mentali. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Psicologia animali

Psicologia – Avere un animale domestico puòà fornire un sostegno unico per le persone con malattie mentali. A confermarlo è uno studio pubblicato su BMC Psychiatry e condotto dai membri dell’Università di Manchester, i quali hanno voluto esaminare l'impatto della presenza di un animale domestico nella vita delle persone con problemi psicologici. Per esaminare la questione, gli esperti hanno arruolato un campione di 54 partecipanti in cura presso i servizi di salute mentale e con diagnosi di gravi malattie mentali.

I ricercatori hanno chiesto ai partecipanti di valutare l'importanza degli elementi che formavano la loro rete personale, includendo amici, familiari, operatori sanitari, famiglia, hobby, luoghi, attività e oggetti.

Degli intervistati, oltre il 46% ha collocato il proprio animale domestico all'interno delle comunità personali che offrono un valido aiuto per gestire la malattia e migliorare la vita di tutti i giorni. I pazienti hanno segnalato vari motivi per cui gli animali sono così importanti per loro. Alcuni hanno fatto sapere che i Pets hanno rappresentato la necessaria distrazione dai sintomi o da esperienze negative come sentire le voci, avere pensieri suicidi o avere pensieri negativi.

Inoltre, gli animali hanno regalato un senso di responsabilità ai loro padroncini. Prendersi cura di un animale domestico ha dato ai proprietari la sensazione di avere un maggior controllo, una maggiore sicurezza e la possibilità di avere una routine da seguire. Infine, i sentimenti di accettazione e sostegno incondizionato che gli animali domestici sono in grado di dare ai loro padroncini hanno contribuito a migliorare la qualità della vita dei soggetti intervistati.

via | MedicalNewsToday

  • shares
  • Mail