Polline di api: proprietà e utilizzi

Il polline serve a nutrire le larve e a creare la pappa reale, il cibo di cui si nutre l'ape regina.

Il polline delle api è un ottimo integratore di vitamine e sali minerali

Il polline delle api è un alimento molto nutriente e per questo ipercalorico: 100 grammi contengono circa 300 chilocalorie. Il polline tuttavia è ricco di vitamina C, acido folico e vitamine del gruppo B, ma anche sali minerali come il magnesio, calcio, potassio, zinco, manganese. Il polline contiene anche enzimi, carotenoidi, flavonoidi e terpeni.

Grazie a queste proprietà il polline d'api è riconosciuto come un ottimo alimento ricostituente in caso di malattia o influenza. Il polline è ricco di antiossidanti e per questo lo si può utilizzare per combattere l'invecchiamento della pelle e dei tessuti, ma anche in caso di stress. Il polline è anche e soprattutto ricco di vitamina C e quindi è ottimo per combattere il raffreddore e alzare le difese immunitarie.

Il polline può essere assunto come integratore o puro, ma anche disciolto in bevande grazie al suo sapore dolce. Il polline ha ottime proprietà benefiche contro la depressione e l'insonnia, rilassa e depura l'organismo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail