Tannini: cosa sono, dove si trovano e quali proprietà hanno

I tannini sono dei polifenoli: sostanze antiossidanti che contrastano i radicali liberi.

Vino rosso e cioccolato sono due ottime fonti di tannini: un ottima scusa per non farne a meno!

I tannini sono un tipo di polifenoli, le sostanze sintetizzate nelle piante per scopo di difesa. Per questo motivo i tannini sono spesso presenti nella corteccia delle piante e assumono un sapore amarognolo. Sono famosi infatti i tannini del vino rosso, che conferiscono ad esso un sapore astringente.

Tra le proprietà dei tannini la più importante è sicuramente la capacità di contrastare i radicali liberi e quindi l'invecchiamento dei tessuti. Ma i tannini non sono solo degli antiossidanti, hanno anche proprietà astringenti, antinfiammatorie, antibatteriche e antidiarroiche. I tannini sono molto presenti nel castagno, ma anche in tutta la frutta, come uva, mirtilli, melograno. Anche il tè, il cioccolato e il sorgo ne contengono molti.

I tannini possono essere utilizzati per la cura di acne e forfora, contro la diarrea e per curare le emorroidi. Possono essere applicati sulla pelle per ridurre il sebo e come astringenti, oppure ingeriti con gli alimenti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail