La sedentarietà fa prendere brutti voti a scuola

Uno stile di vita sedentario è correlato con scarse capacità di lettura nei bambini fino agli 8 anni.

La sedentarietà predice peggiori voti a scuola

Secondo uno studio di due università finlandesi in collaborazione con l'università di Cambridge la sedentarietà è legata a scarse capacità di lettura nei bambini dei primi tre anni delle elementari, dai 6 agli 8 anni. La ricerca pubblicata sulla rivista Journal of Science and Medicine in Sport riporta i risultati ottenuti da un'indagine su 153 bambini dei primi anni delle elementari.

In particolare è emerso come anche una lieve attività fisica sia in grado di predire migliori voti a scuola per i bambini, mentre la situazione appare grave per i bambini che non fanno alcuno sport e hanno uno stile di vita sedentario nel loro tempo libero. In questo caso infatti i voti riportati erano i peggiori in assoluto.

Questi risultati sembrano essere validi soltanto per i bambini maschi, mentre per le bambine non è stata osservata alcuna correlazione tra la sedentarietà e il peggioramento dei voti a scuola.

 

Via | sciencedaily.com

  • shares
  • Mail