Olimpiadi 2012, Alex Schwazer dopo il doping: "Ho comprato l'Epo-eritropoietina in Turchia"

Londra-2012-Alex-Schwazer-conferenza-stampa-diretta-doping-586x332

Il maratoneta Alex Schwazer ha confessato di aver acquistato in Turchia l'eritropoietina (Epo) che gli è costata l'esclusione dalle Olimpiadi 2012. La dichiarazione arriva direttamente da una conferenza stampa durante la quale l'atleta ha dichiarato:

mi sono informato su internet, vi assicuro che è possibile, sono andato in Turchia da solo e mi sono procurato l’Epo in farmacia e sono ritornato. Ho speso 1500 euro cambiati in Turchia, il farmacista mi ha dato quello che avevo chiesto.

Dati i rischi associati ad un uso improprio, in Italia l'Epo può essere acquistata solo dietro presentazione di ricetta medica a pazienti che soffrono di particolari tipi di anemia, come quelli affetti da insufficienza renale cronica o sottoposti a chemioterapia. Non solo, quella che serve per poter ricevere il farmaco non è una ricetta semplice, ma quella necessaria per i medicinali soggetti a prescrizione medica limitativa, cioè che possono essere prescritti o utilizzati solo da alcuni medici o in specifici ambienti. Ne sono un esempio i farmaci che possono essere assunti correttamente solo dopo che la diagnosi è stata effettuata in ospedale o in centri che hanno a disposizione gli strumenti adatti alla diagnosi stessa.

Nel caso dell'eritropoietina la ricetta può essere rilasciata solo dal medico di medicina generale o da un ematologo, un nefrolofo, un internista, un oncologo, un chirurgo, un anestesiologo, un emotrasfusionista o un pediatra. Non solo, la ricetta può essere utilizzata una sola volta.

Le difficoltà per chi volesse acquistare illecitamente l'Epo non finiscono, però, qui. I farmacisti, infatti, possono preparare i farmaci a partire dai principi attivi grezzi (le cosiddette preparazioni galeniche), ma anche in questo caso la regolamentazione è molto rigida. In particolare, nel caso dei farmaci galenici contenenti molecole vietate dal Comitato Internazionale Olimpico (CIO), chi richiede la preparazione deve presentare una ricetta non ripetibile, che deve essere conservata per 6 mesi dal farmacista. Questo, poi, ogni anno deve trasmettere al Ministero della Salute i dati sulle quantità di ogni principio attivo incluso nell'elenco delle sostanze vietate che sono state utilizzate.

Acquistare Epo nelle farmacie italiane non è, quindi, facile come sembra essere stato facile per Schwazer procurarsela in Turchia.

Via | Federfarma; Aifa; Ministero della Salute

  • shares
  • Mail