Menopausa, gli integratori per alleviare i sintomi

La menopausa rappresenta un periodo molto complesso nella vita di una donna. Vampate, irritabilità, insonnia, aumento di peso sono alcune delle conseguenze sul fisico e sulla psiche.

Blond woman of mature age with insomnia

Per fortuna oggi esistono tantissimi rimedi naturali e integratori che aiutano a rendere questo passaggio meno indolore e fastidioso possibile.

In seguito alla caduta degli ormoni infatti è possibile una perdita di calcio nelle ossa che va reintegrata con gli opportuni integratori prescritti dal medico o, meglio, attraverso l'alimentazione che, badate bene, non significa bere latte e mangiare formaggi.

Anzi pare dalle ultime ricerche e secondo il parere del Prof. Berrino, epidemiologo e Direttore del dipartimento di medicina predittiva dell'Istituto Tumori di Milano, che una dieta ricca di latticini, al contrario di quello che si crede, aumenti il rischio di fratture e quindi favorisca l'osteoporosi.

"Quel che dovremmo sapere è che la principale causa alimentare di osteoporosi non è la carenza di calcio, bensì l’eccesso di proteine animali che tendono ad acidificare il sangue”. Infatti, come afferma il Prof. Berrino, “non esiste un solo studio che abbia documentato che una dieta ricca di latticini in menopausa sia utile ad aumentare la densità ossea e a prevenire le fratture osteoporotiche” anzi, aggiunge, “alcuni studi hanno addirittura riscontrato che la frequenza di fratture in menopausa è tanto maggiore quanto è maggiore il consumo di carne e latticini”.

Fonte: "Il cibo dell'uomo", autore Prof. Franco Berrino, edizioni Franco Angeli.

Consumare quindi verdure a foglia verde, ricche di calcio, pesce grasso come le sardine, germogli di soia e alimenti arricchiti.

La vitamina D diventa essenziale per fissare il calcio nelle ossa e quindi bisogna esporsi al sole braccia e gambe scoperte per almeno 20 minuti al giorno. In alternativa assumere appositi integratori prescritti dal medico.

L'erba di San Giovanni, meglio conosciuta come iperico, è utilizzata comunemente in caso di depressione, ma è molto efficace anche in menopausa in quanto previene l'irritabilità e gli sbalzi di umore. Attenzione alle interazioni con i farmaci se decidete di assumerla.

Anche la soia è molto indicata in menopausa, anche sotto forma di integratore. Difatti i fitoestrogeni contenuti nella soia hanno dimostrato di prevenire effficacemente le vampate di calore e l'irritabilità.

E l'aumento di peso come si può contrastare in menopausa?

Fermo restando che occorre necessariamente una modifica dello stile di vita, quello che bruciavamo allegramente a 20 anni a 50  si trasforma in una deliziosa ciambella intorno al nostro girovita, quindi niente fritti, grassi saturi e dolci, a favore di un aumento di frutta e verdura, possiamo aiutarci con integratori ed erbe come ginseng, guaranà e caffè verde che stimolano il metabolismo.

Se la fame ci attanaglia possiamo invece ricorrere a erbe e bevande che sopprimono l'appetito come il tè verde, psyllium che in più aiuta a regolare l'intestino e hoodia, un tipo di cactus che, sottoforma di integratore, sembra aiuti efficacemente a smorzare la fame.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail