Psicologia, fingere di sorridere non basta a migliorare l'umore

Fingere un sorriso migliora l’umore? Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Psicologia fingere di sorridere

Psicologia Fingere di sorridere migliora l’umore? Secondo una nuova ricerca, la risposta è no. Nel 1998 uno studio aveva suggerito che mettere una penna fra i denti (per simulare un sorriso) o fra le labbra (per indurre ad assumere un’espressione accigliata) potrebbe avre qualche influenza sull’umore di una persona, ma una nuova versione dello stesso esperimento, pubblicato sul Perspectives on Psychological Science, avrebbe rivelato che le cose non stanno esattamente così.

In una replica dello studio, gli scienziati dell'Università di Amsterdam hanno chiesto a un gruppo di 1.900 persone di tenere delle penne in bocca esattamente come era accaduto nell'esperimento originale. Questa volta, ai partecipanti è stato chiesto di completare una serie di compiti, e di guardare un cartone animato divertente al computer.

Ebbene, esaminando i dati raccolti sarebbe emerso che non vi sono prove che suggeriscono che assumere delle particolari espressioni facciali possa cambiare l’umore di una persona.

via | DailyMail

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail