Disturbo bipolare, rischi maggiori per chi ha avuto un’infanzia complicata

Gli adulti che hanno subito abusi durante l'infanzia possono correre un maggiore rischio di soffrire di disturbo bipolare. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Disturbo bipolare infanzia complicata

Il rischio di soffrire di disturbo bipolare potrebbe essere maggiore per gli adulti che hanno vissuto un’infanzia complicata. A suggerirlo è un nuovo studio condotto dai membri dell'Università di Manchester, in Inghilterra, i quali hanno analizzato 19 studi pubblicati tra il 1980 e il 2014. Gli esperti hanno definito le avversità vissute durante l’infanzia come l’aver sperimentato negligenza, abusi, bullismo o la perdita di un genitore prima dei 19 anni di età, ed hanno scoperto che gli adulti con disturbo bipolare avevano una probabilità di 2,63 volte maggiore di essere vittime di abusi emotivi, fisici o sessuali rispetto alla popolazione in generale.

Il legame con l'abuso emotivo sarebbe stato particolarmente forte, mentre la perdita di un genitore non avrebbe aumentato significativamente il rischio di soffrire di disturbo bipolare.

Gestire con sensibilità, informarsi in merito alle esperienze che una persona ha vissuto durante l’infanzia,

spiegano gli autori dello studio, pubblicato sul British Journal of Psychiatry

può fare una differenza significativa in merito a come procede il trattamento e le tipologie di sostegno che possono essere messe in atto.

via | MedicalXpress

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail