Olio di ribes nero per la salute, indicazioni da tenere in considerazione

L'olio di ribes nero presenta numerose indicazioni terapeutiche, ma è sconsigliato in alcune situazioni particolari.

Black currants on the green blackcurrant bush leaf, on the wooden gray background, gardening and healthy food concept

L'olio di ribes nero presenta numerose indicazioni terapeutiche, ma è sconsigliato in alcune situazioni particolari.

L'olio di semi di ribes nero è diverso dal classico olio essenziale che tutti conosciamo. Si ottiene per spremitura a freddo, ma è comunque un olio raffinato dal sapore e odore blandi.

Non è quindi utilizzato in aromaterapia, ma si può utilizzare come olio base per fare dei massaggi. I benefici derivanti dall'uso dell'olio di semi di ribes nero derivano dalla presenta di un acido grasso, l'acido gamma linolenico che è presente i pochi altri oli come quello di enotera e di borragine.

L'olio apporta benefici al sistema immunitario e cardiovascolare e tra i suoi numerosi utilizzi c'è quello per la pelle e i capelli, ha infatti effetti antinfiammatori e, se preso per bocca, rinforza e nutre i capelli. Ottimo questo olio se utilizzato per combattere i sintomi dell'artrite reumatoide.

Tuttavia occorre prestare attenzione alle indicazioni d'uso e soprattutto agli effetti collaterali, se preso in dosi eccessive infatti può portare mal di testa, mal di stomaco, diarrea o stitichezza.

L'olio di semi di ribes ha effetto anticoagulante e, per questo motivo, non deve essere assunto prima di un intervento chirurgico. Sconsigliato l'uso in gravidanza.

La dose dovrebbe essere sotto i 1000 mg al giorno per gli adulti e meno di 5oo mg per i bambini.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail