Psicologia, vivere una relazione infelice aumenta il rischio di avere pensieri suicidi

Vivere in una relazione infelice aumenta il rischio di avere pensieri suicidi. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Pensieri suicidi

Psicologia - Vivere una relazione, non necessariamente protegge le persone dal rischio di avere pensieri suicidi. Questo è quanto emerge da un recente studio volto ad esaminare la correlazione tra la felicità della coppia e il rischio di avere pensieri suicidi. Lo studio è stato condotto dai membri della Medical University of Vienna, ed è stato presentato proprio in vista della prossima Giornata Mondiale per la Prevenzione del Suicidio, che si terrà domani 10 settembre. Secondo i risultati dello studio, se una relazione è infelice, vi è un maggior rischio di pensare al suicidio, e tale rischio sarebbe maggiore anche rispetto a quello che corrono le persone single.

Per giungere a tale conclusione, gli esperti hanno esaminato un campione di 382 persone in Austria, ed hanno constatato che maggiore è il numero di conflitti irrisolti in un rapporto, maggiore è la probabilità di avere pensieri suicidi, sentimenti di disperazione e depressione. I "conflitti irrisolti" più comuni riguardano il temperamento del partner (19,9%), la comunicazione (17,4%), le cattive abitudini personali (17,3%) , la sessualità (16,0%) e i lavori di casa (15,5%).

I dati finora hanno chiaramente dimostrato che il rischio di suicidio di una persona è inferiore se lui/lei è impegnato in una relazione.

spiegano gli autori della ricerca che è stata pubblicata sulla rivista Crisis

Tuttavia, lo studio recente suggerisce che anche il livello di soddisfazione all’interno del rapporto è importante.

via | ScienceDaily

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail