Erba gatta, i benefici da non sottovalutare

Ecco quali sono i benefici dell’erba gatta che ancora non conoscevate.

Erba gatta benefici

La cataria, pianta nota anche con il nome di erba gatta o gattaria, può regalarci davvero moltissimi effetti benefici. Questa pianta infatti vanta proprietà benefiche, curative e calmanti, tanto da essere utilizzata per il trattamento di diverse condizioni, come la febbre e l'influenza, per alleviare il dolore e molto altro ancora. La cataria è nota ad esempio per favorire la sudorazione, stimolare la digestione e facilitare l'espulsione dei gas intestinali. Si tratta quindi di un buon rimedio per flatulenza, diarrea e disturbi di origine digestiva. Ma non solo. L’erba gatta viene infatti impiegata anche per alleviare i dolori causati da reumatismi e artrite, ma anche per curare la bronchite acuta e ridurre il problema delle vampate di calore causate dalla menopausa.

Questa pianta è inoltre apprezzata perché aiuta a combattere l'insonnia e lo stress, e – fattore da non sottovalutare – anche perchè aiuta a tenere alla larga zanzare, termiti e blatte.

Ma come si usa l’erba gatta? Questa pianta potrà essere utilizzata sotto forma di infuso caldo, per curare raffreddori, febbre e influenza, per migliorare la digestione e curare alcuni piccoli disturbi intestinali, e infine, anche per favorire il rilassamento e ridurre stress e insonnia. Inoltre, l’erba gatta può essere usata sotto forma di olio essenziale o tintura, e per eseguire degli impacchi per combattere i dolori della reumatismi e dell’artrite.

Questo rimedio naturale sarebbe sconsigliato per le donne in gravidanza. In caso di consumo eccessivo, il soggetto potrebbe avere vomito, diarrea o emicrania.

via | Doctissimo.it

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail