Ipotiroidismo terapie errate, al via il monitoraggio dell'ospedale di Partinico

Visto l'aumento dei casi di ipotiroidismo per diagnosi e terapie errate, al via il Progetto "TIAMO" (terapie dell'ipotiroidismo nell'ambito della medicina interna)

girl's neck diagnosis carried out with the use of an ultrasound

Visto l'aumento dei casi di ipotiroidismo per diagnosi e terapie errate, al via il progetto "TIAMO" (Terapia dell'ipotiroidismo nell'ambito della medicina interna).

Il progetto prende avvio dal monitoraggio dell'ospedale di Partinico e coinvolge 20 ospedali e circa 1200 persone.

L'ipotiroidismo spesso non viene diagnosticato in modo corretto. Si sorvola sui alcuni sintomi, per molti medici avere valori nei range significa stare bene, mentre il paziente ipotiroideo avverte una pletora di sintomi che sono ricondotti dai medici ad altre cause.

Spesso la patologia è associata ad altre patologie autoimmuni e può portare complicanze anche gravi.

Il progetto in questione si propone di far luce sulle modalità di assunzione dei farmaci per la cura dell'ipotiroidismo, spesso il farmaco si assume in orari sbagliati, sui rischi, spesso ignorati anche dai medici, riguardanti la sovrapposizione di farmaci. Un occhio particolare viene dato agli effetti collaterali e al perchè i farmaci non vengano assorbiti completamente.

Previste campagne di screening e interventi formativi adeguati sul personale nei reparti in cui viene rilevata una certa difficoltà nella cura dei pazienti e maggiori criticità.

L'ipotiroidismo, se non trattato in maniera adeguata, può portare a complicanze anche molto serie come l'aumento delle patologie cardiovascolari.

Fonte: Giornale di Sicilia

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail