Prurito intimo esterno, i rimedi naturali da utilizzare

Il prurito intimo si può curare, o almeno si può alleviare, con l’utilizzo di alcuni rimedi naturali facilmente reperibile.

cause sempre stanchi

Il prurito intimo esterno può essere un problema davvero molto fastidioso. Ci sono donne che desiderano solamente strapparsi i vestiti e non riescono a trovare un po’ di pace. Ovviamente, il disagio è forte in inverno, ma se possibile lo diventa ancor di più in estate, con il caldo. Quali sono i rimedi naturali da utilizzare?

Partiamo dal presupposto che molto spesso alla base del prurito c’è solo una carenza di igiene, l’uso di assorbenti e di biancheria sintetica. Potrebbe essere sufficiente scegliere assorbenti e slip 100% in cotone (evitare i perizomi che possono stressare la zona). Inoltre, preferite detergenti intimi delicati. Potrebbe essere indicato lavarsi con il bicarbonato di sodio o con dell’amido di mais, adatto anche al bagnetto dei neonati.

Sempre per uso esterno, il gel all’aloe vera, che allevia gli arrossamenti. Fate poi degli impacchi freddi, con acqua fredda. Se volete potreste anche utilizzare un cuscinetto termico (sapete quelli utilizzati con i noccioli di ciliegia che si possono raffreddare in freezer o mettere in forno). Sono ottimi anche delle lavande a base di basilico, se si hanno infezioni batteriche, o di rosmarino se invece il prurito è dovuto da cause esterne. Come si fa? Dovete prima fare un decotto, poi versarlo nel bidet e lasciarlo intiepidire. Potete anche provare a fare un bidet con del latte di asina. Non è facile da reperire, ma è delicatissimo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail